site templates free download

SMART WORKING

Legge 22 maggio 2017, n.81, artt. 18-23

03 marzo 2019
Mobirise
  1. Che cos’è? Tale tipologia contrattuale è da considerarsi un’evoluzione del telelavoro, ma con una maggiore flessibilità per quanto riguarda tempi e luogo, che permettono al lavoratore subordinato maggiore autonomia assegnandogli obiettivi in termini di performance. 
  2. Quindi il lavoratore subordinato non verrà più in azienda a lavorare? Non necessariamente, l'attivazione del lavoro agile avviene con un accordo scritto tra le parti ove lavoratore e datore di lavoro concordano le modalità di esecuzione della prestazione determinando le presenze in azienda in piena libertà.
  3. Quali sono i benefici per il datore di lavoro? E' stato riscontrato un aumento della produttività e qualità del lavoro, riduzione dei costi di gestione e soprattutto maggior grado di soddisfazione e coinvolgimento dei dipendenti. 
  4. E per i lavoratori? Il lavoro agile garantisce ai lavoratori dipendenti una migliore conciliazione tra la vita familiare e quella lavorativa, permettendo loro di organizzare in modo flessibile gli impegni. 
  5. Ma come verifico se il lavoratore rispetta i tempi di riposo previsti dalla normativa? Esiste il cd. “diritto alla disconnessione”, che andrà regolamentato all’interno dell’accordo tra le parti, e consiste nel diritto a disconnettersi dalle risorse digitali tramite le quali passano costanti comunicazioni con il datore e i colleghi, sostanzialmente il diritto a rendersi non reperibili. 
  6. Ma la retribuzione, cosa cambia rispetto ai lavoratori non agili? Niente, il trattamento economico del lavoratore agile non può essere inferiore a quello complessivamente previsto per gli altri lavoratori subordinati impiegati all’interno dell’azienda. 
  7. E se il lavoratore agile incorre in un infortunio quando lavora all’esterno dei locali aziendali? L’inail con la circolare n. 48/2017 chiarisce che il lavoratore agile è tutelato in caso di infortunio sul lavoro o malattia professionale come tutti gli altri lavoratori (sia in caso di infortunio occorso all’interno che all’esterno dei locali aziendali). L’istituto consiglia, per ovviare a contenziosi che potrebbero insorgere sul riconoscimento o meno dell’infotunio, di specificare nell’accordo scritto i luoghi in cui la prestazione lavorativa si svolge all’esterno dei locali aziendali. 
  8. Si può recedere dall’accordo di smart working? Certamente, entrambe le parti posso recedere dall’accordo dandone un congruo preavviso (30 giorni).  

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

SEGUICI!


Le informazioni contenute nel sito hanno carattere unicamente informativo.  Le stesse dovranno essere oggetto di approfondita disamina con il professionista di riferimento ed in ogni caso Studio ERBETTA non è responsabile per qualsiasi danno o problema causato da questo servizio.

Novara

Viale Giulio Cesare, 199
28100 Novara (NO)
Tel. 0321459506
Tel. 0321491105
Fax 0321491106

dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 08:30 alle ore 17:30

Sizzano

Via Carlo Giroldi, 29
28070 Sizzano (NO)
Tel. 0321 810006



tutti i Mercoledì
dalle ore 15:00 alle ore 19:00

Il sito rappresenta uno strumento per fornire informazioni sull'attività professionale esercitata, secondo correttezza e verità, nel rispetto della dignità e del decoro della professione e degli obblighi di segretezza e di riservatezza ed è, quindi, conforme al dettato del nuovo art.13 del Codice Deontologico dei Consulenti del Lavoro come approvato dal Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro in data 30/31 marzo 2000.