Glossiamo il rapporto di lavoro!

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter!

  • LUL: il Libro Unico del Lavoro è un documento che assolve alle seguenti funzioni: documentare la regolarità della gestione dei rapporti di lavoro e documentare lo stato effettivo del rapporto di lavoro nei confronti del lavoratore. Esso deve contenere i dati anagrafici, i dati retributivi ed il calendario delle presenze del lavoratore.
  • UNIEMENS: è una denuncia obbligatoria contenente i dati retributivi e contributivi dei singoli lavoratori e che l’intermediario abilitato è tenuto ad inviare mensilmente all’INPS entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di competenza, tramite il servizio online dell’Istituto.
  • MUT: il Modulo Unico Telematico è il servizio messo a disposizione dalla Commissione Nazionale delle Casse Edili per consentire la trasmissione delle denunce periodiche, tramite la rete Internet, alle singole Casse Edili aderenti. Tale denuncia è obbligatoria per tutti i datori di lavoro che applicano il CCNL Edilizia.
  • F24: il modello F24 deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per il versamento di tributi, contributi e premi. Il modello è definito “unificato” perché permette al contribuente di effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti. I contribuenti titolari di partita Iva hanno l’obbligo di utilizzare, anche tramite intermediari, modalità telematiche di pagamento.
  • TFR: il Trattamento di Fine Rapporto è una forma di retribuzione differita (accantonata mensilmente ai sensi dell’art. 2120 C.C.) che spetta in caso di cessazione del rapporto di lavoro subordinato o in forma di anticipo nei casi previsti dalla Legge.
  • CU: i sostituti d'imposta devono annualmente rilasciare al sostituito la Certificazione Unica, per attestare i redditi di lavoro dipendente e assimilati e i redditi di lavoro autonomo erogati.
  • 730: è il modello per la dichiarazione dei redditi destinato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Il 730 deve essere presentato da tutti coloro che nell’anno hanno avuto più rapporti di lavoro con diversi sostituti d’imposta e chi ha lavorato c/o datori di lavoro non qualificati come sostituti d’imposta (es. domestici).
  • 730/4: contiene le risultanze contabili delle dichiarazioni 730 elaborate e consente l’effettuazione delle operazioni di conguaglio direttamente da parte dei sostituti d’imposta a partire dal mese di luglio.
  • ANF: L’Assegno al Nucleo Familiare consiste nell’erogazione economica corrisposta da Inps ai lavoratori dipendenti che ne fanno richiesta. L’assegno viene erogato normalmente dal datore di lavoro, per conto di Inps, in occasione del pagamento della retribuzione. Il datore di lavoro si rivale delle somme anticipate in sede di conguaglio con i contributi mensili dovuti. (per ulteriori info clicca qui)
  • 770: Il modello 770 deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate le ritenute operate e versate sui redditi di lavoro dipendente ed assimilati nonché sui redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.
  • UNILAV: Il datore di lavoro deve comunicare in via telematica tramite Comunicazione Unilav l’assunzione, la cessazione (licenziamento o dimissioni), la proroga di un contratto a termine, la trasformazione al Centro per l’Impiego. Per farlo, è tenuto a compilare e inviare un modulo standard che prende il nome di “Comunicazione obbligatoria Unificato Lav” abbreviato “Unilav”.
  • A1: Il modello A1 certifica che il lavoratore, detto "distaccato", rimane assicurato ai fini previdenziali nel paese UE in cui ha sede l'impresa distaccante o in quello di esercizio abituale dell’attività lavorativa autonoma. (per ulteriori info clicca qui)
  • LAVORO STRAORDINARIO: è il lavoro prestato oltre il normale orario di lavoro (40 ore settimanali ovvero quanto disposto dal CCNL applicato). Il lavoro straordinario deve essere computato a parte sul LUL e compensato con le maggiorazioni retributive previste dai CCNL.
  • LAVORO SUPPLEMENTARE: è il lavoro corrispondente alle prestazioni lavorative svolte oltre l’orario di lavoro concordato per i tempi parziali fra le parti ed entro il limite del tempo pieno.

Il sito rappresenta uno strumento per fornire informazioni sull'attività professionale esercitata, secondo correttezza e verità, nel rispetto della dignità e del decoro della professione e degli obblighi di segretezza e di riservatezza ed è, quindi, conforme al dettato del nuovo art.13 del Codice Deontologico dei Consulenti del Lavoro come approvato dal Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro in data 30/31 marzo 2000.
Privacy - Informativa Cookie
P.IVA 01204350035

Designed with ‌

Mobirise